<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://news.rsspump.com/" title="">news</a></div>

Liberamente Acicatena – Paternò Volley: le “Liberelle” tornano a vincere

La Liberamente Acicatena torna a vincere, pur soffrendo. Nell’impianto di gioco di via Europa, le “liberelle” superano al tie-break il Paternò Volley, conquistando due punti che fanno morale e che consentono alle catenote di proseguire la marcia nelle posizioni centrali della classifica.

Contro il Paternò, la Liberamente accusa l’assenza del libero Veronica Strano, defezione che costringe coach Michele Prestia a fare ricorso al “centrale-ricevitore”, anzi al doppio “centrale-ricevitore”, ruolo pressoché inedito in un campionato di caratura regionale.

Dall’altro lato della rete il Paternò, ha dimostrato sul campo di meritare la posizione occupata in graduatoria, appena un grandino sopra le “liberelle”.

Nel primo set, parte bene la Liberamente che allunga sulle rivali salvo avvertire, poi, il ritorno sottorete delle paternesi. Le biancoazzurre di casa annullano un set-ball alle ospiti e chiudono ai vantaggi il primo parziale.

Il secondo set è del Paternò, ma è la Liberamente a fare e disfare tutto, con una incredibile serie di errori che mette le ali alla attenta formazione ospite.

E’ il momento nero della partita, che prosegue anche nel terzo set – un monologo delle ospiti – e nel quarto parziale, dove il Paternò finisce con il ritrovarsi con sei punti di vantaggio: 6-14.

Quando tutto lascia pensare ad una veloce ma triste conclusione del match, ecco il ritorno di fiamma delle “liberelle” che, punte nell’orgoglio e sostenute dal pubblico, registrano la difesa e la ricezione (vero tallone d’Achille nella gara con il Paternò), facilitando il gioco d’attacco. Le liberelle inanellano un parziale di 10 a 0 che spiana la strada verso la conquista del set.

Il tie break, dopo quasi due ore di gioco, diventa una lotta senza quartiere: punto su punto, con i sestetti praticamente appaiati. Il cambio di campo vede il Paternò avanti, ma è l’ultima concessione delle ragazze di Michele Prestia. Nel momento decisivo, infatti, sale in cattedra Enza La Giusa (foto di copertina) che dalla banda fa il vuoto. E si libera l’urlo finale, a cui nemmeno il più incallito dei tifosi credeva più.

Pallavolo Serie C/f gir.C, (I di ritorno): Liberamente Acicatena – Paternò Volley 3-2 (26-24 /  23-25 / 18-25 / 25-20 / 15-12)

U.S. Liberamente Acicatena


Commenta l'Articolo su Facebook

0 comments

Other articlesgo to homepage

Acireale – Tra suli e Mari #VIDEO

Acireale – Tra suli e Mari #VIDEO(0)

Video Acireale Tra Suli e Mari Gruppo Pop Rock Siciliano Antetna – Acireale (in Siciliano Jaci o Jaci-Riali) è un comune Siciliano di circa 53.000 Abitanti, conosciuto il tutto il mondo sopratutto per il Carnevale (Il più bello di Sicilia), per l’arte barocca, per le terme e per i suoi borghi marinari Capo Mulini, Santa Maria

#coriandolata2016 – Il 2 agosto la presentazione

#coriandolata2016 – Il 2 agosto la presentazione(0)

Martedì 2 agosto 2016, alle ore 10:30, presso la sala giunta del comune di Acireale (Palazzo del turismo), si terrà l’attesa conferenza stampa di presentazione della “Coriandolata”. Alla presentazione saranno presenti: il sindaco della città di Acireale, Ing. Roberto Barbagallo; il presidente della Fondazione Carnevale di Acireale, Antonio Coniglio; il direttore artistico della Fondazione Carnevale

Musica – Lorenzo Jovanotti – E non hai visto ancora niente

Musica – Lorenzo Jovanotti – E non hai visto ancora niente

Lorenzo Jovanotti continua a far ballare raccontando le diversità di opinioni che caratterizzano l’oggi. A volte è più semplice andare incontro a ciò che si conosce piuttosto che sperimentare novità, condivisione, apertura, viaggio interiore. Poi, quasi inaspettatamente, possono sopraggiungere “Colpi di fulmine che fanno impazzire le persone” quando, in una vita abitudinaria arriva qualcosa che

Il lavoro rende liberi

Il lavoro rende liberi

Nessuno ne faccia una dramma. Quello che è accaduto ad Acireale non rappresenta una novità per la quale stupirsi e non ha il sapore dell’ultima disfatta morale prima di un’epocale rivoluzione culturale. Presumibilmente, come per la spassosa storia dei consiglieri comunali pagati per aver ammirato l’accoppiamento del pavone, tutto finirà nel dimenticatoio di una cittadina

Acireale | Smascherati i “furbeti del cartellino” – Ecco i nomi

Acireale | Smascherati i “furbeti del cartellino” – Ecco i nomi

Terremoto giudiziario ad Acireale, il blitz della Polizia evidenzia un trend nazionale che non ha risparmiato neanche la città barocca dei cento campanili; l’assenteismo. Tutto è partito dalle svariate segnalazione di molti cittadini, lamentando l’assenza dei dipendenti pubblici dai loro posti di lavoro, creando di fatto un disservizio all’utenza non indifferente. Così parte l’indagine del

read more

Contacts and information

Contattaci per segnalare una notizia

Social networks

Most popular categories

© 2011 Magazine Online Reg.