<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://news.rsspump.com/" title="">news</a></div>

Rugby – L’Acireale perde sul finale

CAMPIONATO DI SERIE C2

SECONDA FASE – PRIMA PARTITA

ACIREALE RUGBY 15 – RUGBY CLAN MESSINA 22

 

Acireale – Stadio comunale Tupparello – Aprono la giornata ovale acese le formazioni under 12 di Acireale e CUS Catania, dando vita ad una straordinaria dimostrazioni di rugby e sport. Una leggera pioggerellina ha fatto da contorno al match concluso con un terzo tempo di tutto rispetto.

I leoni granata si sono preparati molto intensamente pe questo incontro e l’avvio di gara ne è la prova. Grinta, avanzamento, pressione e sostegno sono le parole chiave per riassumere i primi momenti del match. Al quinto minuto, fallo messinese e punizione trasformata da capitan Re. 3 a 0.

Si combatte su ogni centimetro quadrato e la reazione dei bianconeri è molto determinata; dopo un quarto d’ora di battaglia, gli ospiti vanno in meta per mano del n.34 Letterio Zanghi’. Il n.96, Federico Longo, trasforma per il momentaneo 3 a 7.

I messinesi sono molto compatti e ben organizzati, respingono e ribattono colpo su colpo mettendo in difficoltà la trama di gioco granata che non riesce più a completarsi, risalendo man mano il campo di gioco e portandosi costantemente nei pressi dei ventidue granata. Al trentaseiesimo primo giallo della gara; a subirlo è il n.7 acese, Massimiliano Messina. Poco prima della fine primo tempo, il Clan Messina allunga ancora le distanze trasformando un calcio di punizione. A trasformalo è il n.96, Federico Longo. 3 a 10 e squadre negli spogliatoi.

Ricomincia la seconda frazione di gioco e il canovaccio non cambia; i messinesi spiazzano subito la difesa acese portando in meta il n.50 Matti Raffa. Meta non trasformata. 3 a 15.

Capitan Re richiama i suoi alla concentrazione, cercando di non farsi scappare la partita dalle mani; il divario è già abbastanza importante. Così i leoni escono gli artigli e provano a costruire nuove trame di gioco, avanzano ma si scontrano sulla linea difensiva ospite.

La difesa e’ estenuante ma la caparbietà dei granata non è da meno; dieci minuti di intensissima attività muscolare mettendo il n.13, Diego Irato, a schiacciare l’ovale in meta. Capitan Re trasforma. 10 a 15.

Il gioco si fa sempre più duro, più fisico; al sedicesimo altro giallo per i granata. Questa volta e’ il n.8, Federico Dell’Aria, a lasciare i compagni in inferiorità numerica. Si soffre ma non si concede nulla.

Allo scoccare delle mezz’ora, i granata escono tutta la loro abilità e bruciano letteralmente la difesa ospite con l’accelerazione del n.7 Massimiliano Messina che schiaccia in meta dopo un’azione mozzafiato. Meta non trasformata. 15 a 15.

Al trentaseiesimo altro giallo per i granata, questa volta tocca al n.2 Alessandro Gennaro. L’intensità del gioco non cala ma la costante inferiorità numerica stanca i leoni che proprio allo scadere subiscono la meta della sconfitta. A marcarla è il n.4 bianconero, Emanuele La Foresta. Meta trasformata dal n.96 Federico Longo. 15 a 22.

Pochi istanti prima del triplice fischio, arriva il quarto giallo della gara, sempre ad un acese; tocca nuovamente al n.8, Federico Dell’Aria.

“Tenevamo molto a questa partita – afferma il capitano della compagine granata, Federico Re -. La poca concentrazione e qualche errore tecnico hanno consegnato la vittoria al Clan Messina in una partita combattutissima dal primo all’ultimo minuto. Cercheremo di dare il nostro meglio nella gara di ritorno.”

L’Acireale Rugby ha preannunciato, in linea con la filosofia di Movember, il lancio della campagna di prevenzione riguardo il cancro alla prostata e ai testicoli; il lodevolissimo progetto è stato possibile grazie all’apporto professionale del dottore acese Riccardo Castro, urologo, che ha assistito alla partita. Il progetto sarà presto presentato ufficialmente

Formazione Acireale Rugby: n.1 D’Arrigo Emnuele, n.2 Gennaro Alessandro, n.3 Pinna Salvo, n.4 Salvini Giuseppe, n.6 Nastasi Luciano, n.7 Messina Massimiliano, n.8 Dell’Aria Federico, n.5 Privitera Luciano, n.9 Polimeni Giulio, n.10 Re Federico, n.11 Rotili Andrea, n.12 Micale Salvatore, n.13 Irato Diego, n.14 Chillemi Alessandro, n.Sardella Gianluca. Panchina: n.20 Scandurra Lorenzo, n.19 Piro Marco, n.18 Cavallaro Sam Sebastiano, n.22 Gambino Alessandro, n.21 La Farina Emiliano, n.17 Musumeci Emanuele, n.16 D’Arigo Carmelo Andrea.

Allenatore: Massimo Nicotra e Federico Dell’Aria.

Ammoniti: 36′ pt. n.7 Massimiliano Messina; 16′ pt. n.8 Federico Dell’Aria; 36′ st. n.2 Alessandro Gennaro; 40′ st. n.8 Fedeico Dell’Aria.

Punti Acireale Rugby: 5′ pt. punizione trasformata dal n.10 Federico Re; 10′ st. meta del n.13 Diego Irato (trasformata dal n.10 Federico Re); 30′ st. meta del n.7 Massimiliano Messina;

Formazione Rugby Clan Messina: n.56 Asaro Giuseppe, n.50 Raffa Mattia, n.98 Plasmati Saverio, n.19 Galletta Antonio, n.48 Previti Davide, n.54 De Pasquale Marcantonio, n.27 Oliva Francesco, n.32 Milone Dario, n.4 La Foresta Emanuele, n.34 Zanghi’ Letterio, n.42 Mancini Gianluca, n.96 Longo Federico, n.55 Lucchese Giuseppe, n.45 Tulumello Massimiliano, n.13 Marzullo Mirko. Panchina: n.59 Pellegrino Demetrio, n.84 Melino Marco, n.52 Interdonato Antonino, n.87 Miceli Giuseppe, n.20 Oliva Robeto, n.28 Aquilia Gianluca, n.53 Libro De Fancesco Riccardo.

Allenatore: Capodici Matteo.

Ammoniti:

Punti Rugby Clan Messina: 21′ pt. meta del n.34 Letterio Zanghi’ (trasformata dal n.96 Federico Longo); 36′ pt. punizione trasformata dal n.96, Federico Longo; 1′ st. meta del n.50 Mattia Raffa (non trasformata); 39′ st. meta del n.4 Emanuele La Foresta (trasfomata dal n.96 Federico Longo).

Arbitro: Sig. Gurrieri di Ragusa


DSC_0123

DSC_0166

DSC_0180

DSC_0191

IMG-20150308-WA0007


Commenta l'Articolo su Facebook

0 comments

Other articlesgo to homepage

Acireale – Tra suli e Mari #VIDEO

Acireale – Tra suli e Mari #VIDEO(0)

Video Acireale Tra Suli e Mari Gruppo Pop Rock Siciliano Antetna – Acireale (in Siciliano Jaci o Jaci-Riali) è un comune Siciliano di circa 53.000 Abitanti, conosciuto il tutto il mondo sopratutto per il Carnevale (Il più bello di Sicilia), per l’arte barocca, per le terme e per i suoi borghi marinari Capo Mulini, Santa Maria

#coriandolata2016 – Il 2 agosto la presentazione

#coriandolata2016 – Il 2 agosto la presentazione(0)

Martedì 2 agosto 2016, alle ore 10:30, presso la sala giunta del comune di Acireale (Palazzo del turismo), si terrà l’attesa conferenza stampa di presentazione della “Coriandolata”. Alla presentazione saranno presenti: il sindaco della città di Acireale, Ing. Roberto Barbagallo; il presidente della Fondazione Carnevale di Acireale, Antonio Coniglio; il direttore artistico della Fondazione Carnevale

Musica – Lorenzo Jovanotti – E non hai visto ancora niente

Musica – Lorenzo Jovanotti – E non hai visto ancora niente

Lorenzo Jovanotti continua a far ballare raccontando le diversità di opinioni che caratterizzano l’oggi. A volte è più semplice andare incontro a ciò che si conosce piuttosto che sperimentare novità, condivisione, apertura, viaggio interiore. Poi, quasi inaspettatamente, possono sopraggiungere “Colpi di fulmine che fanno impazzire le persone” quando, in una vita abitudinaria arriva qualcosa che

Il lavoro rende liberi

Il lavoro rende liberi

Nessuno ne faccia una dramma. Quello che è accaduto ad Acireale non rappresenta una novità per la quale stupirsi e non ha il sapore dell’ultima disfatta morale prima di un’epocale rivoluzione culturale. Presumibilmente, come per la spassosa storia dei consiglieri comunali pagati per aver ammirato l’accoppiamento del pavone, tutto finirà nel dimenticatoio di una cittadina

Acireale | Smascherati i “furbeti del cartellino” – Ecco i nomi

Acireale | Smascherati i “furbeti del cartellino” – Ecco i nomi

Terremoto giudiziario ad Acireale, il blitz della Polizia evidenzia un trend nazionale che non ha risparmiato neanche la città barocca dei cento campanili; l’assenteismo. Tutto è partito dalle svariate segnalazione di molti cittadini, lamentando l’assenza dei dipendenti pubblici dai loro posti di lavoro, creando di fatto un disservizio all’utenza non indifferente. Così parte l’indagine del

read more

Contacts and information

Contattaci per segnalare una notizia

Social networks

Most popular categories

© 2011 Magazine Online Reg.